Sepolcro (τάφος taphos)

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, poiché innalzate i sepolcri dei profeti e ornate i monumenti dei giusti. (Mt 23,29)

Οὐαὶ ὑμῖν, γραμματεῖς καὶ Φαρισαῖοι ὑποκριταί, ὅτι οἰκοδομεῖτε τοὺς τάφους τῶν προφητῶν καὶ κοσμεῖτε τὰ μνημεῖα τῶν δικαίων.

vae vobis scribae et Pharisaei hypocritae quia aedificatis sepulchra prophetarum et ornatis monumenta iustorum.

L’affermazione di Gesù sulle tombe dei profeti è ambigua: da un lato gli scribi potrebbero voler onorare i profeti, dall’altro il loro comportamento può essere trattato simbolicamente: vogliono seppellire non solo la persona ma anche l’insegnamento. Ecco perché Cristo si rivolge loro in modo conflittuale, dicendo di portare a termine le opere dei loro antenati.

Commento